seo, portare visite organiche è il miglior modo per convertire utenti

Chi ha un sito Internet di norma guadagna con la pubblicità e/o attraverso la vendita di prodotto o la sottoscrizione di servizi. Il guadagno ottenibile è di norma proporzionale al numero di accessi, pur tuttavia il tasso di conversione degli utenti che accedono al sito, e che generano fatturato, può essere opportunamente migliorato attraverso un buon posizionamento organico del sito stesso in Rete. Ma come fare? E perché portare visite organiche è il miglior modo per convertire utenti su un sito?

Ebbene, per avere di un sito un buon posizionamento organico non basta pubblicare contenuti, ma occorre essere presenti nelle ricerche di Google da un lato in modo generico, in base alle ricerche sul motore che ogni potenziale cliente va ad effettuare giornalmente, e dall’altro il posizionamento deve essere comunque per settore specifico, ovverosia per quello economico di appartenenza.

L’obiettivo per convertire utenti con le visite organiche, infatti, è quello di farci trovare da chi sta effettivamente cercando il nostro settore, e questo significa che chi naviga all’interno del nostro sito è andato effettivamente a trovare i prodotti o i servizi di cui ha bisogno. In questo modo c’è maggiore probabilità di rendere una visita al sito un acquisto, ovverosia un potenziale cliente, con il vantaggio peraltro di non dover andare a spendere in prospettiva cifre importanti in pubblicità al fine di mantenere alti gli accessi giornalieri.

La crescita delle visite organiche di un sito Internet è proporzionale non solo alla quantità dei contenuti presenti, ma anche della qualità. E questo perché più il contenuto è pertinente e completo per chi naviga, maggiore sarà il tempo passato sulla pagina. Google è in grado di accorgersi di tutto ciò andando a migliorare il nostro posizionamento organico. In altre parole, se chi naviga ed accede ad un sito è soddisfatto dei contenuti consultati, allora lo sarà anche il motore di ricerca Google con tutti i vantaggi conseguenti.

Per un posizionamento organico di successo, infatti, serve costanza ma anche un’analisi ed un monitoraggio continuo della nostra presenza in Rete andando a pubblicare contenuti che siano non solo ottimizzati per il motore di ricerca Google, ma anche tali che trattino in maniera esauriente per il lettore della nostra attività, di cosa facciamo e soprattutto di come lo facciamo mettendo in evidenza quelle caratteristiche che sono in grado di distinguerci in positivo rispetto ai nostri competitor.

Have something to say?

(No worries, we will keep your email safe! Also, make sure you fill in email and name fields before posting a comment.)