seo, portare visite organiche è il miglior modo per convertire utenti

Chi ha un sito Internet di norma guadagna con la pubblicità e/o attraverso la vendita di prodotto o la sottoscrizione di servizi. Il guadagno ottenibile è di norma proporzionale al numero di accessi, pur tuttavia il tasso di conversione degli utenti che accedono al sito, e che generano fatturato, può essere opportunamente migliorato attraverso un buon posizionamento organico del sito stesso in Rete. Ma come fare? E perché portare visite organiche è il miglior modo per convertire utenti su un sito?

Ebbene, per avere di un sito un buon posizionamento organico non basta pubblicare contenuti, ma occorre essere presenti nelle ricerche di Google da un lato in modo generico, in base alle ricerche sul motore che ogni potenziale cliente va ad effettuare giornalmente, e dall’altro il posizionamento deve essere comunque per settore specifico, ovverosia per quello economico di appartenenza.

L’obiettivo per convertire utenti con le visite organiche, infatti, è quello di farci trovare da chi sta effettivamente cercando il nostro settore, e questo significa che chi naviga all’interno del nostro sito è andato effettivamente a trovare i prodotti o i servizi di cui ha bisogno. In questo modo c’è maggiore probabilità di rendere una visita al sito un acquisto, ovverosia un potenziale cliente, con il vantaggio peraltro di non dover andare a spendere in prospettiva cifre importanti in pubblicità al fine di mantenere alti gli accessi giornalieri.

La crescita delle visite organiche di un sito Internet è proporzionale non solo alla quantità dei contenuti presenti, ma anche della qualità. E questo perché più il contenuto è pertinente e completo per chi naviga, maggiore sarà il tempo passato sulla pagina. Google è in grado di accorgersi di tutto ciò andando a migliorare il nostro posizionamento organico. In altre parole, se chi naviga ed accede ad un sito è soddisfatto dei contenuti consultati, allora lo sarà anche il motore di ricerca Google con tutti i vantaggi conseguenti.

Per un posizionamento organico di successo, infatti, serve costanza ma anche un’analisi ed un monitoraggio continuo della nostra presenza in Rete andando a pubblicare contenuti che siano non solo ottimizzati per il motore di ricerca Google, ma anche tali che trattino in maniera esauriente per il lettore della nostra attività, di cosa facciamo e soprattutto di come lo facciamo mettendo in evidenza quelle caratteristiche che sono in grado di distinguerci in positivo rispetto ai nostri competitor.

Trading online su materie prime: il petrolio continuerà a scendere

Il trading online vive un periodo di florida visibilità finanziaria dettato, per larga parte, da un concetto di coinvolgimento pressoché totale basato su un’interazione al limite della perfezione tra broker e trader di qualsivoglia specie. Queste importante legame operativo garantisce, grazie allo staff di www.spaghettitrading.com , quella tempestività di intervento quando le transazioni poste in essere iniziano ad imboccare trend piuttosto deficitari. Trend che, a loro volta, sono l’insieme di una serie di fattori, economici e non, capaci di alterare, come nel caso del Forex, quello che è il reale potere di acquisto di una singola moneta.
L’esempio più significativo in tal senso è quello legato al petrolio, autentico specchio del reale stato di salute dell’economia globale. Dopo aver raggiunto i nuovi massimi del 2016, toccando una quota di prezzo complessiva che si aggira intorno ai 46 dollari al barile, il petrolio ha intrapreso una parabola discendente destinata a protrarsi a lungo. Attualmente, il prezzo è in ribasso dello 0,84%, mentre la quota WTI (ossia quella che tiene conto dei sentimenti di importatori e esportatori) è in discesa dello 0,78%. Piccole incrinature che fanno da apripista ad un potenziale stravolgimento del settore di riferimento in cui orbita prepotentemente.
Fra i tanti fattori che spiegano questa improvvisa battuta d’arresto del petrolio, ce ne sono alcuni che meritano una certa attenzione. Il primo è l’incremento della produzione da parte dei paesi aderenti all’OPEC; con l’arrivo dell’estate, poi, gli stock prodotti aumenteranno vertiginosamente andando portando il prezzo per ogni singolo barile verso quote minime piuttosto considerevoli. Il secondo, invece, è l’incredibile calo dell’importazione del petrolio da parte del Cina, causato magari dalle stringenti disposizioni previste dai nuovi accordi sul clima e sulla salubrità dell’ambiente. Non va, poi, trascurato l’eccesso di offerta, il quale penalizza le transazioni di tutto il mondo dirottandole verso forme di energia alternativa e maggiormente eco-compatibili.
Ad ogni modo, per non perdere d’occhio nessuna variazione del trading online e dei suoi asset merceologici, occorre fare affidamento sulle capacità dei broker online citati qualche paragrafo fa, vere e proprie piattaforme di aiuto assistito in grado di fornire competenze, bonus commerciali e molto altro ancora al giusto prezzo.

Come fare il selfie perfetto con ritocchi da star

Ve lo spiega YouCam Perfect – Selfie Cam come fare il selfie perfetto, un’App disponibile gratis su Google Play Store per offrirvi ritocchi magici.

Come fare il selfie perfetto ve lo dimostra un’App. Si chiama YouCam Perfect – Selfie Cam ed è la migliore pubblicata su Google Play Store, almeno secondo le opinioni degli utenti che l’hanno provata e riprovata.
Alcuni siti che offrono guide d’ogni genere pubblicano articoli sulla bellezza e la cura del corpo molto interessanti ed efficaci ma, ragazzi, con questa App stiamo parlando di magia.
Dispone di funzioni e ritocchi a non finire dedicati al selfie, è disponibile gratis sul Play Store, necessita di Android 4.3 o superiori ed è stata creata dallo sviluppatore taiwanese CyberLink.
Questa App fa vere e proprie opere di magia, ritocca tutto e lo fa dando come risultato una foto che sembra naturale.
Risulta preziosa per ricordare un momento speciale ma un’applicazione così va bene tutti i giorni.
Valorizza, a volte trasforma, ritocca pelle, occhi, sorriso, contorno occhi.
Se fosse una crema farebbe felice tutto il genere femminile ed anche quello maschile.

Gli effetti di YouCam Perfect – Selfie Cam

Prima di descrivervi nei dettagli tutte le magie che questa App è in grado di fare vi avvisiamo: il software vi chiede di accedere alle informazioni GPS e di posizione nella rete del vostro dispositivo. Lo chiede per avere modo di offrirvi dati precisi di posizione e check-in in fase di condivisione dei selfie sui social media.
Con la Fotocamera Bellezza rende la vostra pelle fantastica (più liscia, luminosa, rimuovendo ogni imperfezione), consente di riprendere brevi video da cui estrarre i selfie, offre look personalizzati prima degli scatti. Modifica i contorni del viso (può renderlo più giovane, più ovale o cambiare il contorno naso), rimuove borse ed occhiaie, può ingrandire gli occhi. Oltre al viso può rendervi più alti, più magri, allungare le gambe.
Nessuna App meglio di YouCam Perfect può dimostrarvi come fare il selfie perfetto, anzi rifarlo in un secondo momento.
La funzione Rimozione Oggetti vi permette di eliminare oggetti ma anche persone poco graditi dallo sfondo per farvi sentire ancora più al centro dell’attenzione.
Offre 30 scenari e modelli, cornici, effetti, ritagli e vi dà modo di condividere all’istante i selfie sui social network.

La funzione Beauty Circle

Dai ritocchi magici che vi suggeriscono come fare il selfie perfetto, l’App YouCam Perfect passa ai ritocchi reali, possibili grazie alla cosmesi di alto livello.
Lo fa con la funzione Beauty Circle che vi permette di scoprire le ultime novità su cosmesi, moda e stile, di seguire consigli di esperti e delle altre utenti, acquistare e recensire prodotti delle vostre marche preferite, condividere il vostro stile e tanto altro ancora.

I tatuaggi nella Yakuza

Il tatuaggio ha spesso un ruolo di fondamentale importanza nel mondo della malavita organizzata, in tutto il mondo. Se nel nostro paese non è una delle caratteristiche peculiari delle organizzazioni criminali, in tante altre nazioni il tattoo assume un significato molto importante nella mafia russa come quella del Sol Levante. La Yakuza nasce nel XIX secolo, nel periodo Edo; un’era felice per la nazione nipponica logorata per lunghi anni dalle guerre e da una situazione di totale anarchia.
Togukawa riuscì a riprendere le sorti del paese, ma lasciando fuori da posti di rilievo alcuni samurai che, insieme, costituirono un’organizzazione di piccoli gruppi con attività illegali. La Yakuza è stata combattuta duramente dagli anni novanta in poi, ma resiste sia nel paese del Sol Levante, sia in molte aree dell’Asia sud orientale come anche negli Stati Uniti. Gli appartenenti a questa organizzazione cominciarono a portare il loro corpo dei segni di riconoscimento che li distingueva dal resto della popolazione e che costituivano un chiaro segnale per chi ne conosceva il linguaggio.
Da tale situazione ne è scaturita una certa diffidenza in Giappone per il tatuaggio che per anni è stato vietato mentre ora è bandito dalle piscine pubbliche, bagni, palestre e piscine benessere. I tattoos nella mafia giapponese possono raffigurare vari temi, sempre molto attinenti alla cultura del paese del Sol Levante come il dragone, la tigre o le geishe, quest’ultime rappresentate con pistole in mano.
I tatuaggi sono sempre di grandi dimensioni e possono coprire anche gran parte del dorso, i pettorali, dei fianchi fino alle spalle. Ad oggi la pratica del tatuaggio in Giappone è un’arte di pochi, molti sono i giapponesi che ne ignorano il processo di realizzazione. I tatuaggi giapponesi, negli ultimi anni, travalicato i confini giungendo fino a noi sotto forma di surrogati che non sempre si avvicinano all’antica arte degli antichi maestri dagli occhi a mandorla.
Fonte: tatuaggipiercing.it